Periodo dal 10 al 17 Febbraio

DIMENTICARE E DONARE SE STESSI


Nell’omelia della solennità di san Biagio il Vescovo di Crema ha commentato il passo evangelico “Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi sé stesso”. Riportiamo qualche passaggio del suo intervento.

“Ciò che Gesù dice, a proposito di rinnegare se stessi, prendere la croce e seguirlo, non lo dice solo per qualcuno, non lo presenta come un caso «speciale». … qui Gesù sta parlando non di qualcosa di eccezionale e straordinario, ma di qualcosa che riguarda tutti e la vita ordinaria di tutti.

Ma è possibile una cosa del genere? O il Signore chiede troppo e, soprattutto, chiede qualcosa di inumano, di innaturale, che poi non riusciremo mai a fare – a meno di essere, appunto, delle eccezioni, come san Biagio, come i martiri? … Ma vorrei provare a spiegare perché la parola di Gesù non è così disumana, come potrebbe sembrare a prima vista; e provare a suggerire almeno qualche passo, che ci permetta di andare avanti nel cammino che il Signore continua a proporci, attraverso le parole che abbiamo ascoltato e l’esempio dei santi.

Un primo passo del «rinnegare se stesso» potrebbe essere questo: dimenticare se stesso. Non è una cosa così strana, e forse ci capita di farlo più spesso di quanto non pensiamo. È ciò che succede, ad esempio, all’artista intento a elaborare la sua opera d’arte, ma anche a chi è assorbito da un lavoro che lo impegna, e che gli piace, o che comunque vuol fare con coscienziosità e cura. Succede di essere così assorbiti in un lavoro magari anche impegnativo, faticoso, ma che mi prende al punto che veramente «dimentico me stesso»: non sento gli stimoli della fame e della sete, riesco a vincere il sonno… È come se davvero di me non mi importasse più niente, tanto quella cosa che desidero o che devo fare mi ‘prende’. E, naturalmente, è anche qualcosa che succede con le persone: succede quando ci si innamora, succede quando si ritrova dopo molto tempo un amico carissimo, succede quando, dimenticando tutto il resto, ci si perde a giocare con un figlio o una figlia…

Succede; forse qualche volta ci è successo; e forse ci siamo resi conto di come questa «dimenticanza di se stessi» possa essere una condizione «beata»; come sia una vera grazia aver vissuto, almeno qualche volta, la situazione di non doversi minimamente preoccupare di sé, di potersi appunto «dimenticare»; e, se è successo, forse intuiamo qualcosa di ciò che il Signore ci propone.

Il passo successivo sarebbe, allora, quello di donarese stessi. Di far sì che questa «dimenticanza di sé», che a volte possiamo chiamare una «beata dimenticanza», diventi una scelta, un modo di voler vivere la propria vita. Neppure questo è così strano come potrebbe sembrare; qualche volta è quasi «istintivo»; è «istintivo» nella reazione di una mamma o di un papà che vedessero il figlio o la figlia in un pericolo grave; e non avrebbero la minima esitazione a rischiare di «perdere la propria vita», pur di salvare quella dei figli; è «istintivo» in chi non si tira indietro, se ci sono vite da salvare, sofferenze da alleviare o persino, a volte, situazioni drammatiche che si accetta o si sceglie di condividere, persino quando non si è costretti a farlo. …

Se vogliamo metterci per questa strada, come il Signore ci invita a fare, la prima cosa da fare è chiedere a Lui che ci sostenga e ci accompagni: anche questa (e ogni) Eucaristia domenicale è l’occasione per chiedere questa grazia, perché il dono che il Signore ha fatto di sé e della sua vita per noi – e che ci viene comunicata proprio attraverso la partecipazione all’Eucaristia – diventi anche, poco alla volta, il dono pieno di noi stessi.

San Biagio, patrono di questa comunità, che ha donato se stesso prendendosi cura dei malati, e poi come pastore del suo popolo, fino al martirio, ci sia di esempio e di incoraggiamento, e interceda per noi.”

Don Iginio

 

San Biagio


Vita parrocchiale notizie e appuntamenti

Calendario liturgico settimanale



Domenica 10 febbraio   Giornata per la vita in parrocchia

Raccolta per “Famiglie in rete”

In mattinata sul sagrato della chiesa, il CAV (Centro di Aiuto alla Vita) vende torte e primule per raccogliere fondi a sostegno delle mamme in difficoltà.

* 11,00 - 12,00: catechesi iniziazione cristiana e medie

* Ore 18,00: S. Messa in chiesa parrocchiale S. Biagio con benedizione future mamme


Lunedì 11
febbraio B. V. Maria di Lourdes - Giornata mondiale del malato

* ore 15,00 in chiesa parrocchiale S. Messa con unzione infermi e benedizione eucaristica per la Giornata mondiale del malato coordinata da Unitalsi

L’unzione viene amministrata a persone malate o ad anziani impediti; occorre iscriversi presso la sacrestia della chiesa parrocchiale su apposito foglio predisposto.

* ore 17,45 – catechesi adolescenti

* ore 21,00 – rubrica radiofonica “Vangelo e Vita” presentazione scheda GAP


Martedì 12
febbraio

Ore 21,00 presso Centro Giovanile: incontro vicariale catechisti


Venerdì 15
febbraio

Ore 21,00 Gruppi Ascolto della Parola


Sabato 16
febbraio

terzo sabato del mese: dopo la S. Messa delle 9,00 adorazione eucaristica (invitati Azione Cattolica, Apostolato di Preghiera, Pro Sacerdotio)

ore 19,00: incontro nuovo Gruppo Famiglie


Domenica 17
febbraio

* 9,45: Messa con rito di ammissione al battesimo di due giovani originari del Cameroun

* 11,00 - 12,00: catechesi iniziazione cristiana e medie


21 febbraio visita alla Chiesa di San Martino e al Museo ad Alzano Lombardo (BG). Partenza ore 13.30 da p.le Carabinieri d’Italia, rientro in serata. Adesioni € 20,00 c/o Buona Stampa. martedì-venerdi ore 10/11.

09 SABATO, mem. S. Maria in sabato

- Ore 7,30 Cappella delle Suore Tondini - Ore 9 Parrocchia def. Cassoni-Carimati - Ore 17 Santuario def. Rossi Silvio - Ore 18 Parrocchia radiotrasmessa  

ORE 16-18 TEMPO per le S. CONFESSIONI

10 DOMENICA, Va del Tempo Ordinario - Liturgia delle Ore: Salmodia Ia settimana

- Ore 7 Parrocchia def. Roberto - 8,30 Parrocchia def. fam. Bianchi-Uccellini (radiotrasmessa) - Ore 9.45 Chiesa dei Frati - Ore 10 Casa di Riposo - Ore 10 Parrocchia def. con. Piacentini Giuseppe e Rosa e cognati - Ore 11,15 Parrocchia per TUTTA LA COMUNITÀ (radiotrasmessa) – Ore - 17 Santuario def. con. Anelli Battista e Ermelinda - Ore 17,30 Parrocchia S. Rosario (radiotrasmesso) - Ore 18 Parrocchia def. Camponeschi Salvino radiotrasmessa

NB = ADORAZIONE EUCARISTICA QUOTIDIANA c/o Suore Cabriniane Ore 9-12/15-18
11 LUNEDÌ, mem. Beata Vergine Maria di Lourdes – 27a Giornata mondiale del Malato

- Ore 7 Cappella delle Suore Tondini def. Polenghi Gino e Clorinda - Ore 9 Parrocchia def. Lazzarin Valentino e fam. - Ore 17 Santuario def. Franco, Lina e Ernestino - Ore 18 Parrocchia def. con. Galluzzi Giovanni e Luigina radiotrasmessa
12 MARTEDÌ

- Ore 7 Cappella delle Suore Tondini def. Pedrazzini Guaitamacchi - Ore 9 Parrocchia def. Angelo, Guido e Francesco - Ore 17 Santuario def. Anime DImenticate - Ore 18 Parrocchia def. fam. Schiavi
13 MERCOLEDÌ

- Ore 7 Cappella delle Suore Tondini def. Armanni Graziano - Ore 9 Parrocchia def. Molaschi Aldo - Ore 17 Santuario def. con. Pagani Napoleone e Rosa - Ore 18 Parrocchia def. fam. Tansini Gianni e Pina radiotrasmessa
14 GIOVEDÌ, Festa Ss. Cirillo, monaco e Metodio, vescovo, Patroni d’Europa

- Ore 7 Cappella delle Suore Tondini  - Ore 9 Parrocchia def. Zucchi Carlo, Mariuccia e Annalisa - Ore 17 Santuario def. Dioli Luisa e Traversoni Pierino - Ore 18 Parrocchia Ufficio defunti raccomandati dalla Pia Opera del Suffragio radiotrasmesso
15 VENERDÌ

- Ore 7 Cappella delle Suore Tondini - Ore 9 Parrocchia def. Brunati Angela - Ore 17 Santuario def. Anelli, Marzani, Semenza e figlia Velia - Ore 18 Parrocchia def. Baldrighi Nino radiotrasmessa
16 SABATO, mem. S. Maria in sabato

- Ore 7,30 Cappella delle Suore Tondini - Ore 9 Parrocchia def. Crespi Luigina - Ore 17 Santuario def. Pedrini Rosetta - Ore 18 Parrocchia def. Fumi Cesare radiotrasmessa

ORE 16-18 TEMPO per le S. CONFESSIONI


 

Campi scuola informazioni e iscrizioni


Tutti i giorni dal lunedì al sabato alle ore 17:30 presso la chiesa Parrocchiale viene recitato il Santo Rosario (radiotrasmesso)

Da lunedì 3 dicembre fino a Pasqua la S. Messa feriale delle ore 9,00 sarà celebrata tutti i giorni in chiesa parrocchiale