LA RETE E I PESCI


Messaggio di apertura dell’anno catechistico.

Nel racconto della pesca miracolosa dopo la resurrezione di Gesù si dice che i discepoli non riuscivano a "tirare su" nella barca la rete piena di pesci. I pesci pescati erano tanti (153 segno della totalità). I discepoli di Gesù riuscirono a "tirar su" la rete con tutti questi pesci, senza che essa si rompesse. L’immagine esprime ciò che assicura l'unità della Chiesa intera e la sua identità. Se le nostre comunità collaborano, tengono insieme la rete della Chiesa; i pesci possono essere tanti, piccoli o grossi che siano, ma l’impegno corale di tutta la città ha la capacità di tirare su la rete, senza che si rompa. E questa deve essere anche la nostra preoccupazione, il nostro lavoro.

Attirare a Cristo (tirare su) senza lacerazioni, senza divisioni. Le scelte, la progettazione, le relazioni pastorali, i doni di ciascuno costituiscono la trama di questa rete: essa deve essere robusta e richiede costantemente di essere riassettata. Con questa rete noi teniamo insieme e tiriamo su. Teniamo insieme: non soltanto attraverso la presenza e la prossimità dei familiari, e degli operatori pastorali (sacerdoti, catechisti, animatori): essa è indispensabile per stare bene insieme, per un clima di intesa e di armonia. Ma stare bene fra noi non basta: quanta vicinanza che si riduce a prossimità godereccia, festaiola, chiacchierona, anche fra noi. Non che sia cattiva, ma è a volte una aggregazione apparente, che lascia ancora ciascuno chiuso in sé stesso, incapace di compassione e di comprensione.

Chi lavora nella Chiesa tiene insieme "tirando su", cioè conducendo a Gesù, perché si fa presente nel nome del Signore risorto, cercando allo stesso tempo questa presenza anche nei fratelli. Solo la presenza di Gesù e l’incontro con lui, rende forte la rete di una comunità cristiana e ne garantisce la resistenza secolare.

Auguro allora a tutti i ragazzi che restino insieme nella rete della comunità, per essere viva immagine di Gesù, come ricordano le lettere che compongono in origine la parola ‘pesce’: Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore.

Auguro a tutti i genitori di essere i primi sensibili a favorire un clima di intesa e di amicizia fra tutti gli iscritti al percorso dell’iniziazione cristiana, ma con la premura per le esigenze che la formazione alla fede dei loro figli comporta.

Auguro ai catechisti di tenere conto delle parole che Papa Francesco ha loro rivolto pochi giorni fa: «non stancatevi mai di essere catechisti. Non di “fare la lezione” di catechesi. La catechesi non può essere come un’ora di scuola, ma è un’esperienza viva della fede che ognuno di noi sente il desiderio di trasmettere alle nuove generazioni. … Solo l’incontro interpersonale apre il cuore a ricevere il primo annuncio e a desiderare di crescere nella vita cristiana con il dinamismo proprio che la catechesi permette di attuare.»

Sono sicuro che anche quest’anno, grazie a tutti questi ragazzi, la rete non si romperà e le comunità di Codogno continueranno ad essere una ricchezza per la nostra città.



                                               Don Iginio


LA SETTIMANA IN PARROCCHIA

 
 
 

Programma settimanale                    

Domenica 25 settembre Giornata mondiale del migrante e del rifugiato (raccolta obbligatoria)

* Dopo la celebrazione della S. Messa delle 9,45 nella chiesa dei Frati, inizio del percorso catechistico nei vari gruppi in Oratorio.


Venerdì 30 settembre

* ore 18,30 catechesi II e III media


Domenica 2 ottobre

* ore 9,45 Messa ai Frati per ragazzi e famiglie; segue catechesi per iniziazione cristiana.

* ore 19,00 gruppo maturandi e universitari: incontro inizio anno.


Messa festiva al Santuario di Caravaggio di Codogno

Da domenica 2 ottobre riprende la S. Messa festiva delle ore 16,30 nel Santuario della B. V. di Caravaggio e termina l’orario estivo delle ore 20,45.


CALENDARIO LITURGICO SETTIMANALE

 
 
 

25 DOMENICA – XXVIa del Tempo Ordinario – Liturgia delle Ore: Salmodia IIa settimana – 108a Giornata mondiale del migrante e del rifugiato
Ore 7 Parrocchia legato def. Manenti Maria – Ore 8,30 Parrocchia def. Caterina Vailati Pagazzi (radiotrasmessa) – Ore 9,45 Chiesa dei Frati def. Pietro e genitori – Ore 10 Parrocchia (trasmessa in streaming e radio)–
Ore 11,15 Parrocchia per TUTTA LA COMUNITÀ (radiotrasmessa) – Ore 17.30 Parrocchia S. Rosario (radiotrasmesso) – Ore 18 Parrocchia def. Tantardini Tiziana – Ore 20,45 Santuario def. don Felice Patrini


26 LUNEDÌ
Ore 9 Parrocchia def. Giuseppe Lupi – Ore 16,30 Santuario def. Leotta Nicolina – Ore 18 Cappella delle Suore Tondini def. con. Noli Angela e Emilio
27 MARTEDÌ, mem. S. Vincenzo de’ Paoli, presbitero, Patrono del Gruppo Volontariato Vincenziano
Ore Parrocchia 9 def. Antonietta – Ore 16,30 Santuario def. Noris e Antonio –
Ore 18 Cappella delle Suore Tondini def. Bescapé Aldo
28 MERCOLEDÌ
Ore Parrocchia 9 def. Angelo e Piera – Ore 16,30 Santuario def. con. Maria e Natale –
Ore 18 Cappella delle Suore Tondini def. Emilia Lampugnani
29 GIOVEDÌ, Festa Ss. Michele, Gabriele e Raffaele, arcangeli – Salmodia: Ufficiatura Propria
Ore Parrocchia 9 def. Brugnoli Tullio e nipote Francesco – Ore 16,30 Santuario def. Zani Sergio – Ore 18 Cappella delle Suore Tondini Ufficio defunti raccomandati dalla Pia Opera del Suffragio
30 VENERDÌ, mem. S. Girolamo, presbitero e dottore della Chiesa
Ore Parrocchia 9 def. Visigalli Vittorino – Ore 16,30 Santuario def. Boffelli Vincenza e fam. – Ore 18 Cappella delle Suore Tondini legato def. Bianchi Egidio e Severo e Lambri Maria
01 ottobre SABATO, mem. S. Teresa di Gesù Bambino, vergine e dottore della Chiesa
Ore Parrocchia 9 def. Nicolini Antonio – S. Messe Festive della vigilia – Ore 16,30 Santuario def. Gulinatti Luigi – Ore 18 Parrocchia def. Baciocchi Gina e Francesco
ORE 17-18 TEMPO per le S. CONFESSIONI